15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 5000 1 horizontal https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Vado a vivere da solo Come tornare single e sopravvivere!
tango-come-rimorchiare

Come rimorchiare col tango

Avatar
Luglio 2, 2017

Io e il ballo viviamo un rapporto difficile, ma non posso ignorare che il sistema universalmente adottato per rimorchiare da chi torna single è quello di iscriversi a un corso di ballo. Percentuale di donne debordante, contatto fisico, facilità di approccio e corpi tonici. Non tutti rimorchiano con Meetic e Lovoo, e specie d’estate, città e paesi si riempiono di sale da ballo, giardini danzanti, milonghe open air e musiche invitanti.

E dopo il boom della salsa, dei balli di gruppo, di tutte le vaccate latinoamericane, ormai sono diversi anni che il tango se la regna anche nel mondo del rimorchio: mi sono consultato a lungo con le mie amiche tanguere single e ora ti spiego il perché.

1) Ideale per gli over 40

uomo ballerino tangoIl tango si concentra sul fascino e non sulle tartarughe scolpite, quindi noi ometti non giovanissimi abbiamo più possibilità di risultare interessanti guardando una donna fissa negli occhi piuttosto che dimenando il culetto in canotta a suon di Despacito. Ma non sottovalutiamo l’impegno che questo ballo comporta: ci vogliono un anno di lezioni per ritenersi in grado di invitare a ballare una tanguera esperta, e occorre avere una discreta forma fisica, seppur senza eccessi. Diciamo che se l’uomo è bravo a ballare, avrà la fila, se è una schiappa non acchiapperà molto perché alla donna piace ballare bene.

2) Contatto fisico accentuato

Come dice la canzone…allacciamoci nel tango! Qui il contatto è pregnante, la presa salda, la guancia vicina. Nel breve spazio di una “tanda” l’obiettivo dei due ballerini è quello di raggiungere un’intesa, non quello di scatenarsi a suon di musica. E se esiste anche un minimo di affinità, ci saranno buone possibilità di empatizzare. Il contatto fisico nel tango va sfruttato con sapienza ed enfatizzato, pensandolo sempre come una promessa, un sottinteso incontro fisico più…ravvicinato.

3) Ambiente favorevole

milongaPochi ragazzini: qui la gente va per ballare (anche se oggi sta prendendo piede anche tra i giovani)! Ma il florilegio di dame over 35 e single fa capire che qui si cerca anche di andare al sodo e svoltare la serata senza escludere l’occasione di un sesso meno simulato e più concretizzato. Oltretutto non siamo accecati da luci stroboscopiche e assordati da montagne di decibel: la possibilità di avviare una conversazione è finalmente concreta. E poi se la musica è di quelle buone…è come se aveste Cupido sulla spalla che scocca una freccia d’ammore tra gli occhi della partner.

4) Eleganza

gioielli per il tangoIl mondo delle milonghe non sempre si distingue per gusto e sobrietà, e se non si sceglie bene il posto si rischia di addentrarsi in ambienti felliniani, tra moire orfei che fanno il verso della pantera, e sessantenni nostalgici della balera. Ma se siamo nel posto giusto potremo trovare un buon ambiente e una piacevole eleganza che renderà tutto più fascinoso: persino noi! Esistono gioielli per il tango, abiti per il tango, scarpe per il tango, insomma questo mondo è un piccolo teatrino per mettere in scena la seduzione con ogni mezzo.

5) Donne in forma

donna tango sexyLe tanguere diventano ben presto schiave del ballo. Non perdono una serata, girano in lungo e in largo la provincia (e oltre) per partecipare ai migliori eventi, se non ballano stanno quasi male. Questo vuol dire…esercizio, esercizio, esercizio. Corpi tonici, gambe allenate, chiappe sode. La competizione femminile è elevata, e quindi la donna che ama il tango anche se ampiamente adulta difficilmente sarà “molliccia”: toccare per credere. Per fortuna noi uomini ce la caviamo un po’ di più con l’occhio languido e il baffo malandrino, ma tranquilli che verremo giudicati anche noi e ce ne vorrà di fascino per far passare in secondo piano una prominente pancetta.

 

6) Il tango funziona anche su Facebook

tango gruppi facebookSe vi iscrivete a qualche gruppo di Facebook dedicato al tango (magari relativo alla vostra città) chiedendo informazioni sulle migliore scuole o i migliori insegnanti, quasi subito verrete tempestati da richieste di amicizia femminili. Non c’è da stupirsi, alcune di queste sono magari insegnanti in qualche scuola, altre sono amiche, simpatizzanti o semplici frequentatrici di una scuola. Ognuna tenterà di spingervi verso la propria “fazione”, ma intanto avrete fatto amicizia e magari vi rivedrete in milonga. Non dimentichiamo anche che spesso i corsi di tango sono sguarniti di maschietti, e quindi alle donne fa piacere avere qualche iscritto in più che le faccia ballare.

Qualche consiglio per rimorchiare

Se capiamo che il mondo del tango fa per noi (parlo degli uomini), investiamoci. Essere un bravo ballerino fa davvero la differenza, perché le donne detestano ballare con uno scarso. E quindi se otteniamo dei risultati e ci piace, andiamo di lezioni private, stage, esperienze, e facciamo di tutto per migliorarci: ne verremo ripagati. Il ballerino ambito non saprà più a chi dare i resti, e questo si traduce in tante occasioni di incontro.

Ovviamente diventa di primaria importanza l’uso del deodorante, e il portarsi sempre dietro camicie di ricambio perché questo ballo fa sudare parecchio e…non c’è bisogno che vi faccia il disegnino.

Essendo poi un ballo così diffuso, l’offerta si differenzia anche per fasce d’età: ci sono le milonghe per maturi e quelle più colme di young pussy: sta a noi capire dove abbiamo più concrete possibilità di successo.

COMMENTI 0

Lascia un commento