15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 5000 1 horizontal https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Vado a vivere da solo Come tornare single e sopravvivere!

Ariete Bon Cuisine 300: la mia recensione

Avatar
Febbraio 1, 2016

La mia ricerca del fornetto elettrico è finita! Come vi avevo scritto, alla fine ho preso l’Ariete Bon Cousine 300 (il modello silver però, perchè il metal non mi piaceva), un bel fornettone da 30 litri abbastanza capiente per una serata con amici a cena, ma anche ottimo per un single pigro che quando si mette a cucinare pasta al forno ne fa almeno mezzo chilo per trovarsela anche l’indomani.

Il Bon Cuisine 300 (anche conosciuto come Ariete 975) è abbastanza alto per ospitare due teglie una sopra l’altra, quindi non ho problemi se voglio mettere salsicce e patate su due ripiani differenti. E pur essendo un fornetto elettrico c’è abbastanza spazio per manovrare agevolmente, anche se ovviamente siamo lontani dalla stabilità e comodità del forno tradizionale.

C’è anche lo spiedo per il girarrosto: uno di questi giorni proverò anche quello e ci facciamo due risate.

ariete bon cuisine 300

Le funzioni del Bon Cuisine

Le funzioni di questo fornetto Ariete sono: scongelamento, resistenza superiore (grill), resistenza inferiore, oppure ventilato (ovvero entrambe le resistenze accese e una ventola che sparge il calore all’interno del forno per rendere la cottura uniforme). Le altre due manopole sono per la temperatura (230 gradi come massima) e il timer, che è anche possibile escludere per decidere il tempo a manina. Niente di sconvolgente, ma alla fine ha tutto quello che serve per cucinare qualsiasi piatto.


In dotazione troviamo vassoio raccogli briciole, leccarda, griglia, una pinza per estrarre la leccarda, il girarrosto e un “coso” per estrarre il girarrosto.

Quanto scalda e come cuoce

Con i suoi 1600 watt il forno riesce a scaldare come un bue, ma ricordatevi che tutte le sue superfici diventano roventi esternamente, quindi avvisate gli ospiti di non toccarlo!

Non avevo mai usato un fornetto elettrico prima, e l’ho inaugurato con delle patate al forno (messe crude e con tutta la buccia) cotte col ventilato e poi finite con una botta di grill, che sono venute davvero bene per essere una prima volta. Ci ho messo un’oretta circa, ma come dicevo, ho infornato patate crude.

La differenza rispetto al forno tradizionale è che cucinando in modo ventilato le patate rimangono morbide al loro interno: non dico sia meglio e peggio, ma è diverso.

Anche sulla pasta al forno lo promuovo a pieni voti: il grill abbrustolisce ben bene come piace a me e in poco tempo.

pasta al forno fornetto elettrico

Con la pizza invece ho combinato un disastro perchè ho provato a cuocerla senza ventilazione, usando solo la resistenza inferiore, e praticamente mi si è “biscottata” perchè sopra la vedevo morbida e non immaginavo che invece sotto si era bruciata. Ma sono i primi giorni che ho il fornetto elettrico, quindi ancora molta pratica servirà.

Qualche perplessità

Come materiali costruttivi il fornetto è solido seppur molto leggero, ho qualche perplessità sulle scanalature che ospitano griglia e leccarda, perchè sono poco profonde. Se tiri fuori la griglia anche solo di un pò per vedere come va la cottura, rischi che questa scivoli giu, quindi occorre tenerlo a mente e prenderla con forza. La manopola della temperatura è davvero cheap, ma sticavoli non è un dettaglio importante. E per fortuna la ventola non è eccessivamente rumorosa.

La vera pecca dei Bon Cuisine è quella di non avere la luce interna. E’ vero che è ampio, è vero che la resistenza superiore illumina un pò ma cazzo, senza luce dentro sarete costretti continuamente ad aprire il forno per vedere a che punto state (e se avete gli occhiali vi si appannerà tutto ogni volta). Non capisco come mai Ariete non abbia messo una stupida lampadina che è di serie anche su fornetti economici che costano la metà.

Conclusioni

Il forno è grande, abbastanza solido, è in grado di cuocere anche due teglie alla volta senza fare una piega e non è rumoroso. Occupa anche poco spazio sul piano dato che è meno largo (ma più alto) di molti fornetti di pari litraggio. Il girarrosto è un plus, ma non l’ho ancora sperimentato.

Esteticamente a me piace (lo volevo cromato e non bianco o nero), anche se è sicuramente meno bello dei DeLonghi che però costano molto di più. Spartano ma buono, quando avrò fatto un pò di pratica potrò dirvi come vengono i piatti più elaborati.

Se lo vuoi prendere sappi che Amazon lo propone a un ottimo prezzo, dato che solitamente in negozio varia dai 115 a 130 euro.



- da -


COMMENTI 0

Lascia un commento