15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 5000 1 horizontal https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Vado a vivere da solo Come tornare single e sopravvivere!

Wrong?

Dicembre 19, 2020

“Sono nato sotto un segno sbagliato, nella casa sbagliata, con l’ascendente sbagliato. Ho preso la strada sbagliata, che guidava alle tendenze sbagliate. Sono stato al posto sbagliato nel momento sbagliato, per la ragione sbagliata e la rima sbagliata. Nel giorno sbagliato della settimana sbagliata.”

depeche modePurtroppo non è farina del mio sacco bensì la bellissima Wrong, dei Depeche Mode (qui il video). Ma va bene lo stesso, perché in fondo quanti di noi non si rispecchiano nelle parole di questa canzone?

Noi che viviamo da soli (e quindi signora mia, qualcosa di dannatamente wrong lo dovremo pure avere), che seguiamo percorsi al contrario, che ci sentiamo spesso fuori posto in un mondo che non comprendiamo? Noi che veniamo da famiglie sbagliate, che inseguiamo storie sbagliate, nel tempo della vita sbagliato, con lavori sbagliati. Eppure il pezzo ci dà anche una chiave di risposta, quando dice “Ho fatto la mossa sbagliata ogni notte sbagliata, con la canzone sbagliata suonata finché non è suonata giusta”.

Nel senso che arrivati a una certa età, tutta questa sinfonia cacofonica di sbagli diventa giocoforza un’armonia. Un’armonia che ci definisce, che è il nostro universo, il nostro modo di essere quindi non più un errore, ma un sistema, il nostro stesso odore.


sinfonia

E poco importa se può apparire poco aderente a certi canoni, o sembrare strano e straniante: è l’architettura stessa della nostra vita, di quella che abbiamo fatto e di quella che faremo. Può apparire wrong a chi non è ancora entrato o non entrerà mai nel nostro universo, a chi non ha confidenza con il nostro percorso, ma se qualcuno si prende la briga di conoscerci si accorgerà di una sua coerenza e della sua singolare musicalità, e solo allora potrà scegliere se ascoltarla con gusto o meno.

Poi per carità, a qualcuno piace il jazz, a qualcuno piace la classica, a qualcuno piacciono i neomel…ehm, no, quelli si fottano. Ma stai sicuro che a qualcuno piacerà, e se proprio c’è un rifiuto, probabilmente è qualcuno che neanche ha provato a immaginare la persona che sei e a sentire la musica che sai suonare.

E quando arrivi a sentire questa musica, capisci che niente è stato sbagliato. Tutto ha avuto il suo senso e fa parte di te. Volerlo raddrizzare per farlo assomigliare a qualcosa che non sei, quello sarebbe davvero wrong. E quindi suona pure quella canzone sbagliata, perché un giorno ti sembrerà finalmente giusta.



COMMENTI 0

Lascia un commento