15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 5000 1 horizontal https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Vado a vivere da solo Come tornare single e sopravvivere!
vivere da soli

Saper stare da soli è una conquista

Avatar
Gennaio 21, 2016

Saper stare da soli non è da tutti. Per alcuni essere single è uno stile di vita consolidato, per altri la solitudine è una condizione temporanea successiva ad un evento traumatico come una separazione o un divorzio.

Chi appartiene alla seconda categoria è un “single a rischio”, nel senso che rischia di accasarsi con la prima che passa, non perchè lo vuole veramente ma perchè non riesce a gestire la solitudine.

Non c’è niente di vergognoso in questo: trovarsi a vivere improvvisamente da soli (specie a 40 anni o più) non è una passeggiata. Non siamo più ragazzini e non ci sono quei cuscinetti intorno (la scuola, la comitiva di amicizie) ad aiutarci a ricostruire un tessuto sociale. Anzi, spesso ci si trova proprio allontanati dal giro di amicizie abituale che tende a schierarsi con una o l’altra parte.

Selezione, selezione, selezione

la scoiattolaMa “cedere” alla prima scoiattola che passa, senza una motivazione forte e profonda, è l’errore più grande che un single possa fare.


Ricordiamoci che il peggio è alle spalle, sia se siamo stati noi a lasciare sia se siamo stati lasciati, e che ora si tratta solo di riacquistare una stabilità e non possiamo permetterci facili errori in questa fase.

De Andrè diceva: “e sarà la prima che incontri per strada, che coprirai d’oro per un bacio mai dato, per un amore nuovo”. Idealizzare la new entry è quindi abbastanza normale, ma le batoste che abbiamo preso devono insegnarci che serve qualcosa di più di istinto e momentaneo trasporto per dare le chiavi di casa a qualcuno.

Prenditi il tempo necessario

Se conosci una persona che ti piace, prenditi tutto il tempo di mettere alla prova le tue sensazioni, la quotidianità, la compatibilità. Non iniziare una convivenza dopo un paio di mesi di conoscenza, ognuno di voi ha la sua casa e così deve essere.

Ci hai messo tanto impegno a imparare a stare da solo, magari ancora non ci sei riuscito al 100% ma sei sulla buona strada. Anche se hai la possibilità di tornare a vivere con qualcuno, insisti ancora un pò nel trovare la tua dimensione e limita il rapporto alle serate fuori, al weekend insieme, a qualche serata casalinga. Davvero vuoi di nuovo tornare a discutere delle bollette e litigare per il termostato?

L’indipendenza vale più di una lasagna

Forse lei sa cucinare meglio di te o ti mette il termometrino mentre tu “agonizzi” con 37 di febbre: è bello e piace a tutti. Ma sopravvivere e restare indipendente è una condizione superiore, non importa se mangi ancora risottini pronti e se nessuno ti accarezza la bua.

Hai passato mesi di pizza fredda e di serate semiubriaco sul divano, hai vinto l’imbarazzo delle app di dating e hai sopportato una madre tra le palle, e non hai fatto tutto questo per niente. Se sei in questa situazione è perchè hai sbagliato qualcosa prima, quindi pensaci mille volte prima di interrompere il percorso che hai iniziato.



COMMENTI 0

Lascia un commento