15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 5000 1 horizontal https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Come tornare single e sopravvivere
come si vive da soli

Tutta la verità sul vivere da soli

Avatar
Ottobre 27, 2018

Ho scritto centinaia di post in questi tre anni e mezzo di vita da single, ma forse non ho mai risposto direttamente alla domanda: ma alla fine come si vive da soli? Ho imparato che questa è una risposta molto soggettiva, dato che ho conosciuto persone che soffrono dannatamente in questa condizione, così come altre che difficilmente vi rinuncerebbero.

Io grazie al cielo da solo vivo meglio di tanti altri single. Un po’ perché credo di avere una sorta di alzheimer che non mi fa pesare di fare spesso le stesse cose, un po’ perché mi ci sono abituato e ho trovato alla fine le mie “vie di fuga”. Cambiando città e tipo di vita si va inevitabilmente incontro a un periodo di eremitaggio, ed è indispensabile riuscire a non cadere in depressione. Tanti di noi erano abituati ad una vita di coppia, e quindi a presenze che in modo amorevole o puntiglioso ci evitavano lo sbracamento totale: ecco, ora non ci sono più.

Rendere il nido confortevole

arredare casa da singleIl primo passo, istintivo dato che mi conosco bene, è stato quello di partire sin da subito con una casa arredata in modo gradevole. Per me passare tanto tempo in un ambiente sgraziato o eccessivamente disordinato è deleterio e incoraggia il mio caos mentale. Ho preferito dare fondo agli ultimi risparmi per dare un minimo di forma all’arredamento della mia casetta appena acquistata, sapendo che se non lo avessi fatto nel momento iniziale avrei dovuto aspettare molto tempo, dovendo fronteggiare un periodo di zero budget.

Rispettare gli orari

rispettare gli orariCerco di rispettare gli orari, in particolar modo per pranzo e cena. Quando si va a vivere da soli si immagina di cucinare spaghetti aglio olio e peperoncino alle tre di notte, dopo serate in stile “una notte da leoni”. Questo è il primo modo per affondare nelle paludi di una singlitudine sbagliata, dove il giorno si confonde con la notte e si perde ogni controllo sulla propria vita. Oltretutto, dato che siamo ampiamente over 40, ricordiamoci che sballare orari e abitudini ci rende automaticamente inabili per tutta la giornata successiva.

Telefono, casa

single al telefonoLa sera è per molti il momento dove la solitudine diventa più acuta. Io adoro parlare, e spesso intrattengo lunghe conversazioni, anche perché grazie a Whatsapp oggi possiamo sostenerle senza prosciugare i minuti a disposizione. Chi torna single allarga immediatamente la cerchia dei contatti, anche grazie alle conoscenze fatte sui social network, e diventa una sorta di centralinista part time.

Faccende domestiche

uomo single che pulisce casaUno dei grandi problemi dei single, uomini o donne che siano, è quello di non avere un ritmo preciso nelle faccende domestiche. Insomma, si vive per giorni in stile Woodstock, poi quando si preannuncia una visita a casa ci si trasforma in Mastro Lindo acquistando più prodotti, spugne e pezzette di un ospedale da campo. Ovviamente facendo così qualcosa andrà inevitabilmente storto (caro, c’è un topo morto dietro il divano!) e la fatica sarà sovrumana. Questo consiglio cadrà nel dimenticatoio, ma sarebbe utile fare un po’ di pulizie ogni giorno (non solo piatti, rifare il letto e spazzatina del pavimento) invece che passare tutto il tempo su Meetic.

Calmare le nevrosi

clint eastwoodA volte si immagina il single che vive da solo come una sorta di dandy decadente, invece assomigliamo spesso al Clint Eastwood di Gran Torino: dei vecchi rompicoglioni un po’ insofferenti. Avevo già scritto delle nevrosi che accompagnano la vita solitaria, ma occorre un po’ mettervi freno. Ho imparato a non vivere nel silenzio totale, a mettere su un po’ di musica per mitigare i rumori del vicinato, a tenere qualche luce accesa in più in casa senza vagare per le stanze accendendo e spegnendo al mio passaggio, e a considerare l’uso di tappi per le orecchie e gocce naturali nei periodi dove ho difficoltà a dormire. Se uno rimane ad ascoltare il ticchettio degli orologi, in breve tempo diventerà uno psicopatico pronto a imbracciare il fucile per ogni rumore imprevisto.

Lovely è il nuovo massaggiatore wireless rilassante e stimolante per lei


Sii lo chef di te stesso

cucina per singleSenza scivolare in macchiette gourmettistiche, occorre sin da subito imparare a cucinare non dico bene, ma decentemente. Cancelliamo dalla mente l’immagine del single che si nutre di pizza da asporto e sacchetti di patatine, e non solo per questioni di linea o di budget. Avere la propria tovaglietta apparecchiata, un buon piatto fumante, una varietà alimentare, ci aiuta a mantenere una parvenza di sanità mentale. E non sottovalutiamo mai l’importanza seduttiva del saper cucinare, dato che (sapevatelo) spesso le donne single senza figli detestano farlo, e quindi verranno irresistibilmente attratte da qualcuno che le sappia cucinare una carbonara o una scaloppina.

Ancora sulla comfort zone

fight club: la comfort zone ikeaAvevo già scritto circa il pericolo della comfort zone, ma lo ribadisco perché questo argomento è uno dei maggiori pericoli della singolanza. Avere delle regole, avere orari, avere stabilità, ma mantenere sempre fluida una parte del nostro tempo e delle nostre abitudini, per fare ogni giorno qualcosa di nuovo, anche piccolo. Cambiare strada, cambiare bar, guardare o ascoltare cose inconsuete, avviare frequentazioni con persone diverse dal solito, coltivare nuovi hobby. Il succo è quello del raggiungere un equilibrio tra irrigidirsi troppo in uno schema o al contrario diventare dei camaleonti senza storia, anima e baricentro.

In questo articolo, avrete notato forse con disappunto, non parlo di rimorchio, seduzione, scoiattole e inciuci. Perché prima di tutto occorre imparare a vivere da soli: solo una volta conquistato questo obiettivo sarete pronti per appecorare il mondo o why not, per andare incontro all’anima gemella. Ma quelle sono tutte cose che dovrete fare per arricchire la vostra vita, e non perché da soli state così male da lasciarvi guidare dalla disperazione. Siete soli, liberi, nel fiore degli anni, non avete bisogno di niente e nessuno se non lo desiderate davvero: remember sempre this!

COMMENTI 0

Lascia un commento