15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 5000 1 horizontal https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Vado a vivere da solo Come tornare single e sopravvivere!
single ma non bastardi

Stay Human, Please!

Febbraio 29, 2016

Chiacchierando con amiche e amici single, prima o poi riferendoci al nostri colleghi di singletudine salta sempre fuori la parola bastarda o bastardo. E’ quasi dato per scontato che una prolungata vita sentimentale “open” debba trasformarci in vampirelli sessuali dal cuore di ghiaccio e dal pisello immortale, e grosso modo questo ci aspettiamo di ricevere dall’altra parte (a parte il pisello immortale, si spera).

Non sto parlando qui di Vampiri Energetici, ovvero quei Mai Nati capaci di creare danni giganteschi in chi gli sta vicino, ma di piccoli vampirelli egoisti comunque in grado di fare qualche casino.

Tornando single e uscendo dalle premurose mura familiari della coppia si entra in un Maelstrom di cuori solitari, che specie arrivati ai 40 anni si tinge del colore del cinismo, della disillusione, dell’amarezza. La domanda è: vogliamo davvero far parte di questo girone infernale e vendere l’anima per un pugno di faica?

Sono single da troppo poco tempo per vedere in me i segni del mutamento, ma questi segni posso riconoscerli nelle persone che mi è dato di incontrare. Si diventa lupi per non farsi mangiare da altri lupi, è il ritornello comune, ma ho parecchi dubbi su questa teoria.

magnaniCerto, la pelle deve diventare un pò più dura per sopravvivere in questo equilibrio precario di perenni promesse, delusioni, succhiasangue e impostori ma credo ancora che il karma giochi un ruolo importante in questa faccenda.

Chi immette aridità e negatività in questo circolo, ne riceverà sempre più di quanta ne abbia versata, perchè oltre a danneggiare gli altri, si impoverirà sempre di più, fino a diventare egli stesso un buco nero, un deserto emotivo sempre più arso.

Con le dovute cautele, occorre rimanere umani. Sicuramente vigili, sicuramente disposti a giocare, sicuramente pronti a incassare qualche mazzata, ma umani.

Ovvero prenderci la responsabilità di mettere sempre le cose in chiaro, di frenare in noi e in chi frequentiamo la romantica fiammella se sappiamo di non stare cercando un futuro insieme, di non dire “forse, chissà, tutto può accadere”, quando sappiamo già esattamente i confini di quello che potrà accadere.

altalenaI sentimenti sono come un altalena, è difficile che due persone che si dondolano insieme siano sempre allineate e ciondolino allo stesso ritmo: inevitabilmente un seggiolino va un po’avanti, l’altro più indietro, uno ora spinge di più con le gambe, l’altro invece sta rientrando.

Magari si parte insieme alla stessa velocità, ma poi i ritmi cambiano in base a tantissimi fattori, e bisogna essere pronti a capirlo in tempo, se no uno dei due continua a dondolarsi felice mentre l’altro è già sceso in corsa. E se siamo noi a voler scendere, occorre dirlo subito e non dirsi “vabè mica è una bambina, lo capirà da sola”.

Quand0 c’è di mezzo il cuore tutti hanno il diritto di essere bambini, a prescindere dall’età. Mi sento molto Donna Letizia a scrivere frasi come questa, ma è la damn fucking verità.

Essere single non vuol dire non avere responsabilità, vuol dire avere meno responsabilità ma con un numero più alto di persone. E se non siamo in grado di prendercele, nessun percorso potrà portare al nostro miglioramento.

Evviva il sesso matto, evviva le cenette, i weekend, le conversazioni, le incazzature: non negarti un solo minuto di tutto questo ma fai sempre in modo che siano cose belle. Non per forza importanti, quasi sempre senza una A maiuscola, a volte anche senza la a minuscola, ma che siano belle, degne di te e dell’altra persona.

Non sto parlando per forza di relazioni vere e proprie, va bene anche una sola nottata bollente, ma come diceva Anna Magnani: assicurati di avere le mani pulite prima di toccare il cuore di una persona. E aggiungo io, anche prima di toccarle la scoiattola.

libro su come vivere da single


COMMENTI 1
  • Ottobre 24, 2017 at 6:43 pm
    Cristina Medici

    :))) fantastico ! Beh….con tutta la serenitå posibile forse l’Amore non arrivera….ė questo il problema….essere o non essere? Esiste veramente l’Amore o non siamo stati in grado ti trovarlo/accorgercene(la posibilita “sfortanati” personalmente non la prendo nemmeno in considerazione).

Lascia un commento