15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 5000 1 horizontal https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Vado a vivere da solo Come tornare single e sopravvivere!
problemi a letto

Questioni di feeling

Avatar
Giugno 5, 2019

Il vero problema del sesso è che spesso è capace di modificare la nostra autostima in negativo. Questa è la maledetta complicazione che può rendere cervellotica, traumatica, amara, quella che dovrebbe essere l’esperienza più gioiosa o almeno la più naturale tra uno scoiattolo e una scoiattola.

Ho scritto questo post molto tempo fa, per inserirlo nel libro, ma non l’avevo mai pubblicato online. Rileggendolo oggi dopo tanto tempo, mi accorgo che è un coming out brutale al limite del masochismo, ma anche a distanza di tempo non fa una piega.

Ora ti racconto una storia

uomo innamoratoMi è capitato di avere una storia con una donna che mi piaceva tanto. Occhi di brace, atteggiamento e sicurezza da panterona, un passato ricco di “uomini che ti son piaciuti”, insomma mi sarei aspettato di trovare il Valhalla del sesso, la Director’s Cut del Kamasutra con lei.

E invece col sesso è arrivata anche tanta frustrazione, arrivando anche a perdere l’erezione durante il rapporto. Me ne sono fatto una malattia, ho cercato a lungo di migliorarmi, di fare di più, di superarmi…fino a che mi sono arreso alla reale banalità della cosa: non le piacevo.

Ovvero le piacevo tantissimo come persona, come compagnia, come intelligenza, come amoruccio, ma non provava nessuna attrazione fisica. E io respiravo attraverso tutti i pori questo non piacerle, e questo distruggeva la nostra complicità a letto. Per me non erano più rapporti goduriosi ma una sessione di Tu Si Que (Non) Vales, con i giudici intorno al letto pronti a pigiare il beeeeeep rosso al primo errore, o anche da prima.

Non è colpa di nessuno

regina di cuori sexySe nella vita non hai avuto particolari problemi sessuali, se le tue ex hanno sempre gradito i tuoi servigi in passato e incontri invece una donna troppo scontenta, non farne una malattia: non le piaci e basta e questa situazione difficilmente potrà cambiare. E’ la famosa “chimica” di cui si favoleggia.

E anche se lei come voracità, disinvoltura e indole nella tua testa è la Regina di Cuori, Lilith, la Strega dell’Ovest, non permettere che diventi il giudice assoluto della tua sessualità. Lo farai, ti metterai a piangere con la testa tra le mani sulla sponda del letto, ti sentirai piccolo e innocuo come un orsetto di pezza, ma dopo un po’ ricollegati col tuo passato, ridimensiona il suo ruolo, e accetta che non sempre si può piacere.

Forse non sei il suo uomo

donna insoddisfatta a lettoSe le hai leccato la patonza con sapienza, pazienza e la dedizione di un labrador e non è venuta, non le piaci. Se quando la tocchi ti dice che sei troppo rude, o troppo delicato, o maldestro, non le piaci. Se raggiunge l’orgasmo solo gestendo lei la situazione, non le piaci. Non è colpa tua, non è colpa sua, semplicemente non riesce a vederti come il Suo Uomo. Ti vuole bene, stravede per te, ti trova adorabile, ma non sei il suo uomo.

Dopo qualche mese devi capire che non è solo una questione di confidenza da raggiungere, come speravi all’inizio. E non credere che lei viva bene questa cosa: se ci tiene a te anche lei sta passando confusione e conflitti, e si chiederà perché diavolo non riesce proprio ad appassionarsi con te, quando magari è riuscita a farlo con persone che valevano un decimo. Anche se lo vorresti tantissimo, anche se quello è l’unico disgraziato tassello che mancherebbe a una storia da Mille e una notte, accettalo.

Il tango della gelosia

uomo-gelosoE ti sopravvaluti se pensi di uscirtene con un “che me frega intanto me la scopo io”, perché piano piano inizierà sia la gelosia cosiddetta retroattiva, dove nei sogni la immaginerai a letto ridere e gridare sudata con i suoi personaggi del passato, sia quella futura, dove vivrai nella paura che a causa di questa assenza di soddisfazioni forti, in una notte di troppa luna non dirà di no al richiamo del vento e andrà a prendersi con forza quello che le manca.

Forse devi prendere atto che siete due buoni amici, due persone che si vogliono bene, ma non siete due amanti. Rode tanto il culo che un bel rapporto crolli proprio su quello, ma con amarezza ti dico che può succedere. Se vi volete così bene, frequentatevi, fate vacanze, prendetevi il bello che arriverà, ma siate consapevoli che presto volerete verso altri lidi.

COMMENTI 0

Lascia un commento