15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 5000 1 horizontal https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Come tornare single e sopravvivere
vita da single

Perchè si torna single

Avatar
Gennaio 12, 2016

Quando un uomo ha la febbre a 37 già inizia a chiedersi se sia meglio optare per mogano o rovere per la cuccia eterna, figuratevi che gli succede nella testa quando la vita gli manda il segnale che si è chiusa la fase di spinta.

In questo, essendo noi estremamente poco fantasiosi e laterali, sorcia, micia e scoiattola diventano il miraggio dell’eterna giovinezza, e vogliamo uno specchio che ci dica “ehi sei ancora all’Erasmus, vai a comprare una cassa di birre e poi cazzo càmbiati i calzini che domani partiamo per l’interrail“.

Quello che lo specchio volutamente omette è che ormai se facciamo l’una di notte il giorno dopo siamo in coma e che l’interrail non lo faremmo manco sotto tortura, ma in quel momento ci sembrano stupidi dettagli da ragioniere.

squirrelMa ricordiamoci sempre, anche a costo di farci un nodo sul puparuolo, che la scoiattolina che tanto desideriamo purtroppo non è una creatura indipendente, ma si trascina attorno una persona.

Lovely è il nuovo massaggiatore wireless rilassante e stimolante per lei


Purtroppo, perchè dovremo destreggiarci in un universo nuovo fatto di psicopatiche, accalappiatrici, mercenarie, haters, disperate e borderline. Lo approfondiremo in seguito, ma il mercato dell’usato è sempre problematico e, questo sia chiaro, lo pensano giustamente anche le femminucce, chè manco noi maschietti stiamo un fiore.

Comunque non importa che tu abbia davvero conosciuto qualcuna delle tre fiere descritte nel mio primo post (meglio), o che tu ne abbia solo introiettato il bisogno (peggio): come diceva La Cosa, avverti solo che “è tempo di distruzione”. E a 40 anni quando si distrugge, si distrugge bene, ma non voglio raccontare qui quella maledetta spirale di paure, sensi di colpa e notti insonni che accompagna la transizione.

Diciamo che come ben chiarito ne La Haine, devi solo precipitare da un grattacielo ripetendoti “fino a qui tutto bene” a ogni piano, sapendo che l’importante non è la caduta ma l’atterraggio.

COMMENTI 0

Lascia un commento