15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 5000 1 horizontal https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Vado a vivere da solo Come tornare single e sopravvivere!
trombamici

Ora che ho te, che sfiga!

Avatar
Gennaio 9, 2020

Sfumature drammaticamente esilaranti delle relazioni 2.0. Quando frequenticchi qualcuna e la senti ripetere pubblicamente “eh, sentimentalmente che anno del caxxo”, oppure, “guardate, io in amore sono sfigatissima”. Prima le tue palle rotolano verso lo scantinato, poi sorridendo annuisci, perché hai già capito che ti toccherà caldamente riconfermare le sue convinzioni.

donna innamorata

Non dico che una debba saltare sul tavolo, illuminarti con la torcia del telefonino e cantare “ora che ho teeee, che mi sei piaciuto senza fare nienteeee”, ma mica possiamo sempre dare le perle ai porci. Eppure mi rendo conto che il vero problema del mondo single over 40 è che si presenta come una partita a Baccarat tra poracci: tutti si limitano a fare puntate di 10 o 20 centesimi, per poi passare la vita incavolati perché non fanno mai saltare il banco.

E va bene la paura delle delusioni, e va bene la sfiducia verso il Mercatone dell’Usato, ma il tratto bipolare della cosa è che in virtù di questo si passa metà del tempo a destreggiarsi con ostentata amarezza tra trombamici, Meetic, finti single, e l’altra metà a piangere principi e principesse azzurri che non arrivano mai, dato che sono stati talmente idealizzati da non credere più neanche loro alla propria esistenza.

Roba che persino Keanu Reeves di fronte a tanto moscio entusiasmo si rivestirebbe dicendoti “sei fantastica, dai ci si becca in giro, se capita” per poi bloccarti sui social.

spritzNon ci crede più nessuno, e siamo tutti arrabbiati perché non ci crede neanche l’altro, e ce ne vogliono di spritz per far sembrare attraente questo mare secco. Ora che ho te…che sfiga, sembra essere appunto il leit motiv ricorrente, tanta è l’ansia di confermare che il mondo fa schifo e che stiamo solo collezionando casi umani per studiarli e conseguire finalmente l’ambita laurea all’Università della Vita.

Però poi sul divano con la copertina addosso piangiamo come agnelli, guardando quei programmi televisivi dove i vecchi sembrano eterni fidanzatini e si portano le rose fino a 90 anni. Forse stiamo solo aspettando che l’alzheimer ci dia finalmente una gioia.

libro vado a vivere da solo

COMMENTI 0

Lascia un commento