15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 5000 1 horizontal https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Vado a vivere da solo Come tornare single e sopravvivere!
dimensione media del pene

Dimensioni del pene: la parola alle donne

Avatar
Aprile 11, 2020

Qualunque riflessione profonda io possa fare sulla vita da single, qualsiasi contenuto motivazionale possa mettere, uno degli argomenti più cercati dai miei lettori è e sarà sempre relativo alle dimensioni del pene. Ho già parlato ampiamente delle misure del pene, di quando un pisello si può definire normale, ma stavolta ho deciso di darvi finalmente il parere delle donne.

donne che parlanoHo chiesto quindi alle amiche del mio gruppo Facebook per single di raccontarmi la loro visione di questa sporca faccenda, e mi hanno rivelato quello che dovreste già sapere, ovvero che le donne gradiscono il pisello medioman. Sia chiaro, la biscia che sguiscia sulla pietra liscia è sempre un bel vedere e talvolta anche un bel sentire, ma è un fattore sicuramente secondario rispetto a quello umano e personale del suo accompagnatore.

Quindi un pene medio, tendente al grosso, appartenente a un uomo consapevole, empatico e intelligente, è l’ariete in grado di arrivare all’interno di ogni castello. Spesso la fissa della lunghezza da superdotato è una prerogativa tutta maschile, specie dell’uomo che si confronta stupidamente con i protagonisti dei film porno.

In realtà una donna ha aspettative molto più realistiche e concrete basate sulla sua esperienza personale, e quindi non sarà delusa se non si trova di fronte una “banana da esposizione”. Diciamo che se stessimo parlando di motociclette, quella ideale si impenna senza sforzo, si mantiene stabile e non è troppo rapida nel terminare…la benzina. Se poi la cilindrata è grossa, tanto di guadagnato, ma non è quello il principale requisito per fare una goduriosa gita fuori porta.


lunghezza giusta del pene

Diamo i numeri: piccolo, medio o grande?

pene troppo piccoloSia chiaro: troppo, troppo piccolo, obiettivamente rischia di servire a poco. Sono saltati fuori paragoni di vita (poco) vissuta con cetriolini sottaceto e contenitori per il pepe, e in quelle situazioni è difficile creare un’intimità davvero soddisfacente. Ora, tanti uomini si chiedono come si quantifica la misura di un pene piccolo, medio o grosso e se esiste un elenco ufficiale delle misure del pene (esiste, ho già pubblicato una statistica sui piselli).

Ma mettendo da parte le statistiche scientifiche vi indico schiettamente il mio parere personale sulle misure giuste: un pene di 13 cm è piccolo, uno di 15 cm è medio, uno di 18 è grande, uno di 22 è molto grande. Questo specchietto, approvato dalle ragazze, è una semplificazione assolutamente tagliata con l’accetta (ahia!) ma credo possa essere abbastanza condivisibile.

Perché un pene molto grande non è il top

Dopo aver dato addosso ai peni troppo piccoli, mi pare giusto ora anche sfatare per contro il mito del superdotato col toro nelle mutande, perché non è affatto detto che questo coincida con una prestazione sessuale da sogno, anzi.

pene troppo grande

Ecco alcuni punti espressi dalle mie amiche relativi ai big penis. Alcuni fanno sorridere (quando leggerete della mascella slogata) ma sono tutti assolutamente realistici e credo possano rappresentare una visione femminile universale.

  • Un pene troppo grande fa male. Non sempre si ha un’eccitazione a mille e non è così semplice accogliere un membro equino o comunque molto dotato. Forse non lo immaginavi, ma la donna che sta con un “super” spesso desidererebbe stare con un “buon medio” ma buon amatore, nella vita quotidiana. Un’amica del gruppo, parlando della sua esperienza con un dotato di colore ha detto: certo, può essere bello da vedere come una scultura d’ebano o come una gustosa barra di cioccolato, ma una volta arrivati ai fatti, se l’uomo che c’è dietro non è un granché, rimane un bell’oggetto d’arte moderna.
  • Rapporti orali scomodi. Qui oltre alla lunghezza entra in gioco il fattore “circonferenza”, fatto sta che non è assolutamente piacevole praticare un pompàge a un tronco d’albero, tant’è che c’è chi mi ha detto addirittura di avere avuto una lussazione alla mascella, un ricordo che fa ancora male ad anni di distanza!
  • Bello ma non balla. Spesso i Long John si sentono come i reginetti del liceo e nella loro testa il pensiero è: eccolo, è grosso, cosa altro vuoi di più? Mentre il portatore di piccolo o medio pene è meno pigro quindi si ingegna, si dimena, si industria (e soprattutto…lecca) per dimostrare al mondo tutta la sua abilità di scimpanzè che vuole sentirsi gorilla.
  • Il diametro conta. Abbiamo appurato che un pene di 28 cm non serve a niente, tanto mica lo devi infilare nel serbatoio di un Audi per fare il pieno. E’ invece assai più importante che sia consistente (ma non eccessivo) a livello di diametro, in modo da dare quella sensazione di “sazietà” che alla fine è il principio del sesso.

lunghezza del peneIl mio invito quindi è sempre il solito: uomini, specie se siete ampiamente adulti, non fissatevi troppo con le dimensioni del pene. Prima di quello ci sono tante, tante altre cose su cui lavorare seriamente e che determineranno il vostro successo a livello sessuale ma prima di tutto relazionale. Abbandonate il righello orsù, e cercate di essere uomini validi e apprezzabili: se inspiegabilmente piacerete davvero a una donna, ogni problema di centimetraggio (a meno che non sia patologico) sarà superabile.

E’ inutile possedere la torre Eiffel se nessuno poi vuole salirci sopra. Meglio avere un simpatico comignolo che tutte cercano per la sua atmosfera calda, rassicurante e scoppiettante. E questo non dipende dal righello mio caro, ma dipende da te!

video sui single


COMMENTI 0

Lascia un commento