15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 6000 1 fade https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Come tornare single e sopravvivere
casa per single

Ho trovato casa!

Avatar
Gennaio 12, 2016

Quando ho visionato la mia futura casa, è stato per noia e per stanchezza: la ricerca è stata estenuante e iniziavo a dare segni di cedimento. Un palazzo anonimo dei primi anni sessanta, un prezzo troppo alto per il mio budget, e un agente immobiliare inizialmente svogliato (ma che poi si è rivelato bravo e attento in tutte le fasi della vendita).

La casa era ridotta male: completamente sventrata da precedenti inquilini abusivi che si erano portati via pure i vetri, avendo cura di lasciare in cambio santini e statuette religiose in stile santeria  messicana. Una precedente infiltrazione aveva completamente annerito una stanza, arrugginendo tutti i ferri del solaio, e poi parliamo di un piano rialzato, ovvero sentirsi “in casa” chiunque passi per strada. Una stradina aggiungo, tra le più malfamate del quartiere e rabbuiata dagli alti palazzi circostanti.

Comprare una casa da ristrutturare?

Però…però…è nelle case da rifare che si intravedono le possibilità inespresse, che si interpreta l’idea di cambiamento così vicina al nostro stato d’animo in agitazione, che qualcosa ci fa capire che possono essere “nostre”, perchè non dovremo limitarci a dare una mano di bianco e mettere due mobili.

E poi 55 metri quadri mi sono sembrati una reggia, uno spazio degno di un re in esilio, per me che ero partito nella ricerca di una casa da quel lurido monolocale di 20 metri. Soggiorno, cucina abitabile, camera da letto, bagno e ripostiglio…what a luxury! E piano piano, i suoi difetti sono iniziati a diventare pregi, sempre lavorando di immaginazione e fantasia.

Il piano rialzato significa che non devo fare continue rampe e che la mia privacy è salva perchè entro ed esco con chi mi pare e quando mi pare evitando gli occhi dietro gli spioncini.

Lovely è il nuovo massaggiatore wireless rilassante e stimolante per lei


Il bagno e la cucina aggiunti nel cortiletto condominiale (tutto regolarmente accatastato) con quel soffitto spiovente arrugginito e nero di infiltrazioni, hanno preso nella mia mente le sembianze di bucoliche mansarde altoatesine.

cucina da ristruttureare

Ecco come si presentava la cucina

E dulcis in fundo, un gigantesco finestrone malandato con la tapparella storta e bucata, che ho subito promosso a fulcro di tutta la casa: ok, approfondiamo le contrattazioni e partiamo!

Questo era il soggiorno

Nel corso di questo diario vedrete le trasformazioni operate nell’appartamento per renderlo una vera…casa turchina!

COMMENTI 0

Lascia un commento