15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 6000 1 fade https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Come tornare single e sopravvivere
donna single uscire

Uscire, l’imperativo delle single!

Jane
da Jane
Maggio 15, 2018

Dove, come, quando, l’importante è uscire. E’ la prima cosa che ti dicono le amiche quando resti sola, è quello che sta in qualunque vademecum. La nuova single deve uscire, vedere gente, fare cose. Perché se poi vuole ritrovare l’amore, lo può trovare solo la fuori (ed hanno ragione eh, che io in casa al massimo trovo i gatti della polvere e pile di bucato da fare…). Bene, asciugate le lacrime, mascherato col correttore le occhiaie di notti a sospirare, la single si chiede: “ma ‘ndo vado? e con chi?”.

E qui ci accorgiamo che insomma, le amiche si defilano, molte sono sposate, hanno famiglia, alcune non gradiscono più tanto la nostra singola presenza (chissà perché, da sposata andavi bene e da sola no…boh…) e che combaciare gli impegni richiede una programmazione da G8. Ma dato che sono una che nelle sue cosette si impegna parecchio, devo dire che qualche soluzione alla faccenda c’è, sempre che lo preferiate a una serata birretta, patatine e svacco libero sul divano (inutile vi dica cosa preferisco io;)

Andare al cinema da sola

donna single al cinemaPrima di tutto: certe cose si fanno benissimo (e secondo me pure meglio) da sole. Andare al cinema a vedere uno di quei film che piace solo a noi, tanto, anche se ci andate con le amiche, parlate durante la proiezione? no, quindi, che differenza c’è? A chi mi obietta che poi non sa con chi commentare il film dopo, che è una cosa che ama molto, ricordo che “Ah sai, ho visto l’ultimo di xxx, tu lo hai visto?” è un bellissimo argomento da caffè coi colleghi il giorno dopo (e molto più gradito che commentare la perdurante assenza di un governo, o nel caso lo avessimo, il perdurare della stagione della pioggia….) e che comunque online ci sono gruppi e siti dove pubblicare la propria recensione.

Ricevi tutti i prodotti Amazon Prime in un giorno e senza spese di spedizione


Mostre, gite e passeggiate

donna single ad una mostraIdem partecipare a una mostra (spesso organizzano visite guidate), una passeggiata ecologica, o altro, la vostra condizione di “sola” vi permetterà di guardarvi un po’ intorno, seguire la guida se è interessante, o dedicarvi ad un ‘attenta disamina dei partecipanti, se vi annoiate, e di avvicinarvi tatticamente a quelli più interessanti. Va da se che un po’ di indagine preventiva sul target dell’iniziativa è d’obbligo.

Cercare gli eventi sui social

donna single che usa facebookGrazie ai social poi ormai trovare eventi interessanti è davvero alla portata di tutti, fate lavorare gli algoritmi di facebook per voi! Iniziate a mettere mi piace a pagine di locali che propongono iniziative che vi ispirano, vicino a voi, date al nostro Mark Zuckenberg materiale (visto che poi lo rivenderà, fatelo fruttare) sui vostri interessi . Ci vorrà un po’ per addestrarlo, ma poi troverete sempre più spesso idee. E comunque anche le piattaforme eventbrite, evensi e bobobo (come fai a chiamare così un sito?) sono piene di idee.

C’è un corso per tutti

donna single corsoUltimo capitolo i corsi. Anche qui Facebook ci può aiutare, e comunque a settembre locandine spuntano dovunque come i chiodini, basta un po’ di attenzione nelle bacheche dei supermercati, nei giornalini di offerte, sempre su fb, e potrete approfondire qualunque argomento… nel tempo mi sono incuriosita per un sacco di cose, cucina, respiro, fotografia, yoga… Leggenda metropolitana vuole che ai corsi di ballo ci siano parecchie possibilità di trovare un cavaliere ovviamente, da brava bastian contraria, se c’è una cosa che odio fare, è proprio ballare, quindi non posso testimoniare! Ma per il resto, se non altro, avrete argomenti freschi per il caffè coi colleghi!

Sei single? Non perderti il libro di Vado a vivere da solo!

Qualcosa su Jane

JaneChiusa una porta, si apre un portone, si suol dire. La donna single, in particolare, deve aprire la porta di casa, per tornare fuori, nella sua nuova veste. Spesso, il passo più difficile è proprio quello che ci fa arrivare alla maniglia, dopo...tutto può succedere

COMMENTI 1
  • Avatar
    Maggio 15, 2018 at 7:22 pm

    Ho fatto tutto quello descritto sopra e anche di più. Ora semplicemente me ne sto bene a casa mia. Non ho incontrato nessun principe azzurro, nemmeno celestino, mi sono forzata a fare cose che ormai non facevo più sentendomi.spesso a disagio. Essere in un cinema da sola può essere molto deprimente…Sono andata in disco per scoprire che o ci sono ventenni o 60enni. Anche qui mi sono sentita fuori luogo. L’unica cosa che ora faccio volentieri da sola fuori casa è il trekking con la mia cagnolina. Per il resto, sto bene nelle mie 4 mura soprattutto quando ci sono i ragazzi. Poi sono in compagnia dei miei libri, film e scritture. Non ho più voglia di uscire e fingere di avrei 15 anni in meno. Ho i miei e sono fiera di averli. Sono più felice a casa mia la sera Dove non devo confrontarmi con nessuno, ne raccontare la solita storia della mia vita a uno sconosciuto che vuole solo vedere la mia “anima” 🙂
    Sto bene così davvero. Amo il mio lavoro, faccio progetti per la scuola, per i miei studenti. Basta fare la ragazzina. Se poi altri preferiscono uscire che lo facciano! Come dice il grande genio : “Devi fare ciò che ti fa stare bene!”

Lascia un commento