15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 6000 1 fade https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Come tornare single e sopravvivere
misery

Donne single: la Facocera

Avatar
Febbraio 24, 2016

Uno dei peggiori tipi di donna single che potrebbe capitarvi di incontrare è sicuramente la facocera. Il nome le deriva dal fatto che non si avvale nè di un comportamento aggraziato, nè di una ampiezza mentale particolarmente brillante.

La facocera diventa seriamente facocera verso i 40 anni, ormai disillusa e finalmente consapevole del suo ruolo nel mondo. Potrebbe lavorare in un autogrill, in un ufficio comunale o in un ospedale come Misery, e con lei usare la parola single è un eccesso di spumeggiante modernità: il sempreverde termine Zitella ne chiarisce meglio attitudine e caratteristiche.

Mostri generati  dal dating online

donna single facoceroSpesso la facocera tende a sentirsi invece single, poichè affacciandosi per noia al mondo del dating online, riceve inaspettati successi da un pubblico maschile composto in parti uguali da emuli di Pacciani, camionisti disperati, analfabeti senza un occhio e altre creature che credevamo scomparse.

Che poi si sa, se dall’altra parte della chat c’è una donna, siamo capaci di tramutare un’orribile sequenza di faccine sorridenti in una poesia di Neruda, perchè il fascino di una donna è sempre una bolla proporzionale al grado di appetito del nostro piccolo amico.

Oltre alla mancanza di avvenenza e di gusto per l’abbigliamento, la facocera si distingue anche per la carenza di dialogo. Se hai fatto l’errore di incontrarne una, ottenebrato dalla sua unica foto presente su Meetic o Lovoo (scattata probabilmente dieci anni fa quando si costrinse a trucco e parrucco per andare a qualche matrimonio) e dalla tua voglia pasoliniana di sesso proletario, sono cazzi tuoi.

Ricevi tutti i prodotti Amazon Prime in un giorno e senza spese di spedizione


Please espugn my spelonca

La principessa Sissi in questione non parla molto. Crede fermamente che sia tu a dover sostenere la conversazione in cambio del privilegio della sua compagnia. Il problema è che a te è passata ogni fantasia trombatoria sin dal “ciao”, e quindi sei meno ispirato di Fonzie in una biblioteca benedettina. Diciamo che tu ti aspetteresti che sia Miss Piggy a mostrare un minimo di entusiasmo pur di farsi espugnare la buia spelonca, ma ormai quel concentrato di annoiata disillusione che sfortunatamente siede al tuo tavolo sembra privo di pulsioni sessovitali.

Quasi sicuramente lei avrà percepito subito la tua tiepida accoglienza, e si sarà rintanata nella corazza irsuta in attesa di ricevere più entusiasmo (o maggiore capacità recitativa) da un suo simile meglio disposto, e ha ragione perchè i falsi in questa storia siamo noi. Meglio affrettarsi a pagare la pizza, salutarsi e lasciarla tornare a vedere Il Segreto nel pigiama di pile.

Inutile darsi al dating selvaggio se non fa parte della nostra indole e se non siamo disposti a prendere tutto per un po’ di compagnia: meglio ricordarsi sempre che la patonza può attendere.

Sei single? Non perderti il libro di Vado a vivere da solo!

COMMENTI 0

Lascia un commento