15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 6000 1 fade https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Come tornare single e sopravvivere
san valentino da single

Come sopravvivere a San Valentino da single

Avatar
Febbraio 10, 2016

E anche quest’anno arriva San Valentino: la ricorrenza capace di mandare in depressione anche il single più incallito, un tripudio di cuoricini e bigliettini fru fru, di mani nelle mani, di filippini che vendono rose al triplo del prezzo e di diamanti per sempre. La nostra risposta deve essere unica e sola: e sticazzi!

Anche le coppie odiano San Valentino

san valentino tristeSan Valentino non può farci paura per un motivo molto semplice: non è solo la festa più odiata dai single, ma anche la festa più odiata dalle coppie.

Posso capire il primo anno, quando ancora la scoiattola di turno ha su di te più potere di Obi Wan Kenobi, ma già dall’anno successivo troverai terribilmente noioso dover andare al ristorantino elegante e imbalsamarti in un sorriso perenne sbattendo gli occhioni per non dare a ristoratori e avventori la sensazione di essere la solita coppia che s’è rotta il cazzo ma ci tiene a nasconderlo.

Non perchè una coppia sia già noiosa e annoiata dal secondo anno, ma perchè in una vita di convivenza di sicuro San Valentino è l’ultima delle priorità, e diventa solo un momento imposto, del quale ci si ricorda solo quando si esce dal lavoro e ci si accorge tragicamente di essersi dimenticati i fiori.

Insomma: chi sta solo soffre, chi non sta solo la trova una rottura di palle, ma a chi serve davvero questa plasticosa ricorrenza?

single a san valentino

Il vantaggio di essere single a San Valentino

party_girlQuindi il vantaggio di essere single è quello che non devi inscenare nessuna serata cavalleresca, e potresti cogliere invece l’attimo di depressione tra le donne appena conosciute su Lovoo o su altri siti di dating online, o ancora meglio per strada, per proporre una serata di allegro sesso & coccole che scacci via il fantasma di San Valentino.

Lovely è il nuovo massaggiatore wireless rilassante e stimolante per lei


Un pò come beccare quella persona che il 31 dicembre rimane da sola perchè si vanta di non festeggiare Capodanno, e poi arrivate le otto di sera piange dalla disperazione e accetterebbe anche di stappare lo spumante in una sordida cantina di Caracas piuttosto che stare da sola a guardare la televisione.

Insomma, basta solo comprendere che non sei l’unico single al mondo che striscia furtivo davanti a vetrine piene di cioccolatini e angioletti, e avere ben chiaro che tantissime donne single stanno vivendo il tuo stesso spleen.

E se mentre cammini rapidamente e a capo chino qualcuno ti ferma per proporti con insistenza “vuole rose pe tua moglie signò?”, puoi selvaggiamente godere nel mandarlo liberatoriamente affanculo.

COMMENTI 0

Lascia un commento