15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 5000 1 horizontal https://www.vadoaviveredasolo.net 300 4000
Come tornare single e sopravvivere
come ritrovare la serenita

10 passi per ritrovare la serenità

Avatar
Settembre 20, 2018

A tutti può capitare di sentirsi dentro le sabbie mobili, e forse è giusto che nella vita capiti almeno una volta un periodo dove rimettere tutto in discussione, dove spaccarsi e ricostruirsi dalle fondamenta. Può accadere a single o ad ammogliati, ma per i single è più difficile mantenere saldo il timone, dato che devono rendere conto solo a loro stessi.

come ritrovare la serenitaE’ giusto che ci capiti dicevo, perché questo vuol dire che abbiamo ancora la voglia di non accontentarci, di vivere al massimo delle nostre possibilità, di tendere a qualcosa di più: chi si accontenta gode, ma chi si accontenta troppo muore da vivo. Per inseguire sogni, per interagire con gli altri, occorre essere sereni. Se non lo siamo, meglio andare in protezione, perché rischieremo di non valutare bene le cose, di sbagliare ogni rapporto e andare in un loop autodistruttivo che ci ritorcerà sempre contro.

E in questo momento voglio provare a scrivermi sul taccuino un piccolo decalogo sul come tornare in sella, cercando di rispettarlo rigorosamente come se fosse una disciplina militare, per tornare la persona meravigliosa che sono sicuro di essere, pur essendo consapevole di tutte le mie amate e odiate debolezze.

1) Serenità economica

serenita economicaCome ho già scritto nel resoconto di gennaio, senza dindi non si va da nessuna parte. E’ possibile vivere come acrobati da circo per un periodo breve, lanciatissimi all’inseguimento di sogni creativi e nuova vita, ma arriva quel punto che le ali non hanno più vento per volare, e invece di essere un’aquila sei più simile a una borsa dell’acqua calda lanciata in aria e che ripiomba inesorabilmente a terra. Quando arrivate a questo punto, azzerate tutto il resto, togliete ogni distrazione, e concentratevi in modo massiccio sul come procurarvi da vivere, nel modo più continuativo e remunerativo possibile.

2) Serenità sentimentale

serenita sentimentaleL’ammore è una cosa stupenda che può guarire, dare slancio e forza, far intravedere nuovi orizzonti per i quali lottare. Quando vi nutre, vi fa bene, vi ispira e vi spalleggia inseguitelo pure, perché vi darà tanta forza. Se invece per qualche motivo sentite che non vi fa bene, diventerà un tarlo in grado di ciucciarvi ogni energia vitale: abbiate il coraggio di eliminarlo dai vostri pensieri e concentratevi sul reale. Quando tornerete sereni potrete provare a sognare ancora, altrimenti abbassate le penne e state lontani dalla kriptonite.

3) Inciucini e inciucioni

playboyInciucini e inciucioni: se non siete sereni, non perdete tempo a inseguire prede da trombare, conversazioni affettuose, a riempire la solitudine “con qualunque cesso”, come diceva mastro Califfo. Tutto questo non colma la solitudine, non guarisce le ferite, non vi farà sentire più amati o meno soli. Saranno solo soldi ed energie spesi per ombre cinesi che non vi toccano il cuore: se siete in un momento dove avvertite l’obbligo di rimettervi in sella, non spendete tempo su Meetic o al bar tanto per fare, risparmiate energie per ambire a qualcosa di meglio per quando sarete pronti, a qualcosa che vi potrà fare bene sul serio.

4) Limitare i social

facebookFacebook e Whatsapp. Non abbiamo idea di quanto tempo spendiamo realmente ogni giorno sui social, per conoscere persone, per farci i cazzi degli altri, per stalkerare o per far passare i minuti commentando discussioni interminabili. Dedicate un tempo stabilito a queste attività e cercate di non sforare: piuttosto prendete un libro e leggete, fate bricolage, spostate i mobili, ma calatevi nel vostro reale e non in un mondo inesistente che si autodistrugge quando non c’è il wifi.

5) Mente sana in corpo sano

fitnessIniziamo a tagliare i viveri a cibo spazzatura, dolciumi, alcolici e surgelati. Se vogliamo davvero trovare tutte le energie, non possiamo essere pesanti e annebbiati: occorre sturare tutti i condotti possibili del corpo e del cervello. Facciamo esercizio, mettiamoci in forma, evitiamo tutto quello che sembra piacevole ma appesantisce il cervello e rende gravi i pensieri. Non diventiamo macchiette da palestra, o runner agghindati come campioni, ma cerchiamo almeno di sentire il nostro corpo un po’ di più, specie se siamo over 40.

6) Aria aperta

naturaCome dice Fossati, “gli orologi di una casa non si fermano mai”. E anche la più bella delle case può diventare una comfort zone opprimente che ci imprigiona e ci toglie la fantasia, un rifugio dove niente può entrare e niente può accadere. Se abbiamo un’ora libera, facciamo una passeggiata, prendiamo aria, cerchiamo di guardare un’alba o un tramonto o almeno un giardino profumato. Non è una cazzata new age, è la pura verità.

7) Elevare lo spirito

elevare lo spiritoNon parlo di diventare Testimoni di Geova e bussare cantando alle porte dei vicini, ma di circondarci di Bellezza. Cose belle, libri belli, musica bella, tutto quello che ci può ispirare e spiegarci che la vita non è solo un pasto caldo e una brandina. Assorbire cose belle ci renderà più belli, o almeno più capaci di saperle riconoscere quando le incontriamo, fino a che non riusciremo addirittura a crearle noi, semplicemente con i nostri sentimenti, i nostri pensieri, il nostro comportamento.

8) La positività non è un reato

positivo pensieroQuanto è bello essere sprezzanti, distruttivi, ipercritici e snob. Ma è un godimento misero se sull’altro piatto della bilancia non abbiamo pari pensieri di ammirazione, di gioia, di emulazione e apprezzamento. Cerchiamo di circondarci di persone che siano anche in grado di sorridere, di avere voglia, che siano curiose, e abbiano qualcosa di stimolante da dire e un cervello brillante. E sforziamoci anche di seguirle in attività che ci sono sempre state antipatiche: da cosa nasce cosa, magari questa è la volta che ci piaceranno!

Ricevi tutti i prodotti Amazon Prime in un giorno e senza spese di spedizione


9) Prendersi cura di noi

barba da uomoSpendere otto euro per farsi sistemare la barba dal barbiere non è un sacrificio sull’altare della frivolezza. E’ un modo per avere una briciola di dignità in più, di rapportarsi più alla pari col mondo, di piacersi e piacere. Così come comprare una camicia, una scarpa decente o un occhiale meno noioso. Quando cammini per strada, nessuno forse noterà l’orpello che ti sei regalato, ma noteranno che cammini con la testa un millimetro più alta, e questo farà la differenza.

10) Prendersi cura degli altri

innaffiare le piantePersone, animali, piante, quello che ti pare. Indipendenza non significa essere bastati a sé stessi, significa avere energia in più da poter curare qualcuno o qualcosa. Una sorta di “lusso nobile”, che ti indica che hai un grado energetico alto e che fai parte di qualcosa di più ampio che non finisce e comincia con te. E sai che quello di cui ti prendi cura, in modo piccolo o grande dipende da te, e quindi in un certo senso il tuo “te” diventa più grande del tuo singolo corpo, diventa un ecosistema del quale puoi vantarti di essere un cardine.

Un piccolo trucchetto aggiuntivo: prova a scrivere un diario dei tuoi progressi, così avrai un parametro per capire se stai davvero facendo tanto o poco rispetto al giorno prima. Che ne so, qualcosa tipo: oggi ho inviato 10 curriculum, sono andato a pagare quella pendenza, ho fatto 5 km di camminata, ho inviato adesione per un corso di formazione, non ho toccato alcool, e così via.

Sei single? Non perderti il libro di Vado a vivere da solo!

COMMENTI 0

Lascia un commento